Salta al contenuto principale

Teramo. Il Palazzo dei Nominati...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Seguono una voce.
Hanno tutti lo stesso cammino.
Lo stesso solco. Da principio fu il senatore Marco Marsilio che in pectore fu intervistato al seguito dell'omelia del Vescovo.
Unto fu candidato a Presidente della Regione Abruzzo.
Poi, il resto tra vertici dai tanti consigli, ministri, giunte, cda e altre nomenklature.
Abbiamo atteso l'ultimo credente e commiato dai palazzi.
Il mio amico Giandonato Morra.
Il 2 Giugno. Festa della Repubblica e dei difensori civici.
Un pomeriggio caldo e in veste da figlior prodigo  alle 16 e 30.
Le mani a sfiorare il portone che si è portato a riconoscere le impronte.
Il ponte levatoio e lavatoio si è aperto al confessionale.
Il palazzo dei nominati, il vero arazzo di regione del politico più importante d'Abruzzo.
Lorenzo Leuzzi, vescovo. 
 

Commenta

Commenti

QUELL'UOMO DAL SORRISO MALINCONICO & LA CROCE PETTORALE
È il Vescovo di Tetamo, considerato un personaggio di grande rilievo anche per i non credenti!
D'altronde la storia della nostra Città è (demo)cristocentrica......e a questa conclusione non si sfugge!
E io tra di voi
Aznavour

Se la visita fa bene chiedero anche io di essere ricevuto.....
buona serata a tutti!!!