Salta al contenuto principale

Continuano la sporcizia, il degrado, il maleodore e i cartelli al Cimitero di Teramo...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

La soluzione della Teramo Ambiente alla famigerata perdita occulta ( definizione autocratica. Non può essere l'utente Teramo Ambiente a definire occulta la perdita.) di acqua è il cartello. 
Non c'è acqua e quella perdita persiste da settimane, mesi e anni?
Il cartello. 

Non si cerca la soluzione, fino a quando la stampa, chiamata dall'esasperazione, dall'imbarazzo dei cittadini di Teramo non interviene a scrivere e a denunciare.
Il guano dei piccioni ricopre il cammino e il ricordo?
Il Cartello.

Non si cerca la soluzione, fino a quando la stampa, chiamata dall'esasperazione, dall'imbarazzo dei cittadini di Teramo non interviene a scrivere e a denunciare.
Intorno tutto è sporco con i fili delle lampade votive che meriterebbero l'attenzione professionale di un controllo sulla sicurezza?
Il Cartello.

Non si cerca la soluzione, fino a quando la stampa, chiamata dall'esasperazione, dall'imbarazzo dei cittadini di Teramo non interviene a scrivere e a denunciare.
Che cosa e chi siamo diventati?
Torniamo a chiedere l'intervento del sindaco D'Alberto e del presidente di Te.Am, Luca Ranalli.
Il resto vale bene un cartello. 


 

Commenta

Commenti

Proprio ora esco dal cimitero di Teramo,sempre più sporco e indecoroso.
I nuovi padiglioni sudici fino all'inverosimile, sul pavimento sporcizia incrostata, per non parlare poi dei parapetti che secondo me da quando sono stati installati non sono mai stati puliti.
La vasca che dovrebbe contenere acqua è un ricettacolo di rifiuti.
Ricordo che il cimitero quando non era gestito dalla te.am. era un giardino.

Diremo allora che Teramo non è solo alla frutta, ha bevuto caffè e gradito l’ammazza caffè ... Che dovremo aspettarci ancora ... ? Io, purtroppo , non vado a visitare il Cimitero di Teramo dagli esordi della pandemia e patisco molto una situazione che credo che nessuno di noi potrà mai tollerare...se è
vero che le “ cose” stanno davvero così .

sono anni e anni che i piccioni sporcano, ma a quanto pare non vi è una buona pulizia non esiste decoro.

Che bella mancanza di rispetto nei confronti dei nostri defunti. Molti di loro hanno contribuito alla rinascita del nostro paese svolgendo i mestieri più disparati in Italia e all'Estero e vengono ricompensati con questo scempio? Deve essere uno specchio. Non è un segno di Religione Cattolica lasciarlo in queste condizioni.