Salta al contenuto principale

Tamponi gratuiti per i pazienti oncologici e con gravi patologie d'urgenza...

di Giancarlo Falconi
2 minuti

Prima di tutto il nostro articolo che ha sollevato testimonianze e imbarazzi.

"Storie.
Tre segnalazioni.
Storie di ordinaria dimenticanza delle categorie fragili.
In fondo non hanno avuto la precedenza in sede di vaccini, figuriamoci nella modalità tampone.
Chiudete gli occhi e immaginate di avere al braccio un picc ( è un catetere che viene introdotto in una vena nel braccio, sotto o sopra la piega del gomito, e arriva fino alla grossa vena che conduce al cuore (vena succlavia). Normalmente viene inserito dopo la somministrazione di un anestetico locale, da un'infermiera specializzata in oncologia) Fatto?
Ora immaginate di avere un cancro, fatto?
Ora immaginate di dover lottare per l'ennesima volta per la vita, fatto?
Ora immaginate che per gli ospedali della provincia di Teramo dopo il focolaio da Covid 19, siano praticamente aperti solo alle urgenze, fatto?
Ora immaginate di avere il picc occluso, fatto?
Ora immaginate che nel vostro ospedale vi chiedono un tampone rapido, fatto?
60 euro dal privato e poi altro appuntamento in ospedale altri 60 euro, fatto?
Poi a Marzo, altro ospedale,  altra corsa di tampone e altri 60 euro, fatto?
180 euro.
Perchè un paziente anzi i tre pazienti gravi sono stati costretti a pagare il tampone rapido ?
L'occlusione di un catetere per Chemio non è una urgenza?
Non esiste una esenzione?
Smettete di immaginare. Questa è la nostra realtà. Fatto?".


Ieri la comunicazione dalla direzione generale dell'asl di Teramo.

Tutto risolto.
Tamponi gratuiti nei casi di patologie gravi, croniche e ovviamente in urgenza per entrare al Mazzini di Teramo nel corso di terapie oncologiche, dialisi etc...
La domanda rimane ed è sempre la stessa...quando abbiamo smesso di vedere, di sentire, di ascoltare i reali problemi delle persone malate e delle loro famiglie?
Non è il compito di una vera Unità di crisi?
Non è  loro responsabilità prevenire con le soluzioni e non con le giustificazioni?
 

Commenta

Commenti

Ma perchè i tamponi uno li deve pure pagà?