Salta al contenuto principale
|

Il Patto Stato-Camorra. La droga di Pescara serve tutto l'Abruzzo e l'Italia Centrale...

di Giancarlo Falconi
2 minuti

La droga di Pescara, del Ferro di Cavallo, del quartiere Rancitelli è la zona di confine, di smercio, di traffico che la Camorra di Secondigliano usa per serire e rifornire la costa abruzzese e quella di tutta la zona centrale dell'Adriatico.

Guarda il Video https://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/la-droga-a-pescara_60478.shtml

La dipendenza e i tossicodipendenti, rappresentano la moneta di scambio con lo Stato, il necessario equilibrio per non fare esplodere una situazione insostenibile dal punto di vista sociale.
Il numero di consumatori di cocaina, eroina, tagliate con sostanze come il metorfano e altre fortemente psicotrope come l'Oppio e derivati oppiacei, le foglie di coca, l'amfetamina e derivati come ecstasy e designer drugs, gli allucinogeni ((dietilammide dell'acido lisergico - LSD, mescalina, psilocibina, fenciclidina, ketamina ecc.) hanno creato un esercito invisibile e in molti casi insospettabili di consumatori.
Soldi, sesso, lavoro h24, senso di forza e onnipotenza, ricatti ed estorsione. 

Vi siete chiesti altrimenti perchè lo Stato non li arresta tutti?
Perchè lo Stato non interviene se un semplice inviato dotato di bicicletta è riuscito a entrare e uscire da diversi appartamenti dovi si gestisce lo spaccio di cocaina?

La risposta nel libro Zerozero di SavianoLa coca la sta usando chi è seduto accanto a te ora in treno e l’ha presa per svegliarsi stamattina o l’autista al volante dell’autobus che ti porta a casa... Fa uso di coca chi ti è più vicino. Se non è tuo padre o tua madre, se non è tuo fratello, allora è tuo figlio. Se non è tuo figlio, è il tuo capoufficio... Se non è lui, è l’infermiera che sta cambiando il catetere di tuo nonno e la coca le fa sembrare tutto più leggero, persino le notti. Se non è lei, è l’imbianchino che sta ritinteggiando la stanza della tua ragazza, che ha iniziato per curiosità e poi si è trovato a fare debiti. Chi la usa è lì con te. La usa il portiere del tuo palazzo, ma se non la usa lui allora la sta usando la professoressa che dà ripetizioni ai tuoi figli... Il sindaco da cui sei andato a cena. Il costruttore della casa in cui vivi, lo scrittore che leggi prima di dormire... Ma se, pensandoci bene, ritieni che nessuna di queste persone possa tirare cocaina, o sei incapace di vedere o stai mentendo. Oppure, semplicemente, la persona che ne fa uso..."

Commenta