Rischio di voto in Abruzzo

di Giancarlo Falconi

La colpa sarebbe del nascente astro della politica nazionale. Il polo della Nazione. Che ricorda la caramella con il buco, per cortesia cambiate nome. La riunione di Martedì a Roma al cospetto di Gianfranco Fini deciderà le mosse del FLI, MPA, UDC, API. Con Venturoni fuori da giochi perchè con l'obbligo di dimora a Teramo, la maggioranza avrebbe gli stessi consiglieri dell'opposizione. Ci sarà una campagna acquisti? Un rimpastino o un pasto più lauto in Giunta?

commenti
3

I Vandali a Teramo

di Miss Marple

C'era una volta una città. Caruccia. Con un bel Duomo austero. Un corso bruttarello. Dei portici dove correva il chiacchiericcio e si arrampicava su per le colonne. C'era una volta una città sonnacchiosa. Pure un po' addormentata. Dove non succedeva mai niente. Qualcuno teneva ancora la chiave del portone infilata nella toppa, pensa un po'. C'era una volta una città che adesso non c'è più...

commenti
12

Il Mistero del lampadario del Teatro Comunale di Teramo

Chiunque, guardando una vecchia immagine della sala del nostro Teatro, sarà stato colpito dalla bellezza del lampadario centrale situato sulla volta. Un lampadario splendido, disegnato da Carlo Ferrario, scenografo della Scala di Milano, e realizzato sempre a Milano dalla ditta Antonio Pandiani, con struttura in ferro dorato e «guarnito di cristalli», dotato di sculture femminili sui quattro lati e sorretto da «cordame con relativa ruota da tiro». Il costo di questo lampadario di straordinaria bellezza fu elevatissimo: si aggirò intorno alle 5000 lire dell’epoca. Che fine ha fatto?

commenti
4

Chiodi, Brucchi e la scomoda vigilessa

di Giancarlo Falconi

Gianni Chiodi Sindaco comprese la realtà e il bisogno di intervenire nella vigilanza della tutela ambientale. Un ufficio comunale che si occupava di controlli a campione per abusi edilizi e di ogni altra natura. In tema di vigilanza ambientale occorre premettere che i reati che interessano la materia, sono, al pari dei reati di ogni altra natura, di competenza di ogni organo di polizia giudiziaria senza alcuna distinzione selettiva.

commenti
3

Lettera a Saviano

di Giancarlo Falconi

Non ho scritto Gomorra, non scrivo su Repubblica, non ho fatto trasmissioni. Ma non è solo al passato che posso parlare: non scriverò un libro di successo, non scriverò su un grande giornale, non dominerò l'auditel in una trasmissione Rai. Ti scrivo per la stima che il tuo libro mi ha portato ad avere nei tuoi confronti e per la disillusione che questa tua lettera ha causato in me.

commenti
2

L'Università senza Biblioteca

di Giancarlo Falconi

Vi avevo lasciati con una promessa. Con il classico nodo al fazzoletto. Questa volta la memoria non ha fatto cilecca. Gli studenti universitari, sapete quei ragazzi che hanno scelto di studiarte e di far girare un pò di economia a Teramo? Quella specie di razza in via di estinzione? Sono stati loro a ricordarmi ogni giorno di non avere una Biblioteca Universitaria.

commenti
1

10 domande a Lanfranco Venturoni

di Christian Francia

Signor consigliere regionale, prendo atto delle Sue dimissioni da assessore alla sanità e della Sua vibrata dichiarazione di innocenza, però – deve scusarmi – non mi fido molto dei politici e in particolare di quelli del PDL. Perciò, al fine di fare chiarezza sulla vicenda che La riguarda, porgo 10 domande figlie di altrettanti amletici dubbi che, per la verità, non mi fanno supporre affatto la Sua innocenza. Cionondimeno, per onestà intellettuale, sarei disposto a mutare opinione qualora Lei fornisse chiara ed esaustiva risposta alle seguenti 10 domande.

commenti
6

Crisi nel Pdl teramano

di Giancarlo Falconi

La politica della destra teramana è la politica regionale. La recente nomina dei Direttori Asl, Amministrativo e Sanitario non condivisa con tutta la squadra politica ha incrinato i rapporti di forza. Che cosa accadrà?

commenti
0

Il Modellismo teramano

di Pietro Ferrari

A Teramo vi sono due 'modelli': uno che segue il fenomeno politico a cavallo dei due secoli e cioè Silvio I da Arcore, rispetto al quale ogni gregario come ogni avversario si presenta come semplice epifenomeno; l'altro è quello che si fa dettare l'agenda dagli ultras come base politica, ma che si riferisce ad un vertice che appartiene culturalmente e politicamente all'altra sponda. Bipolari.

commenti
13

Una nuova farmacia a Teramo

di Giancarlo Falconi

Tutto è nato da un articolo di Patrizia Lombardi sul quotidiano locale "La Città". La nostra curiosità è stata talmente forte che ci siamo divertiti ad andare oltre il confine della parole. Che succede a Teramo? La farmacia sarà comunale o privata?

Il Commercio tra Centro e Centro

di Giancarlo Falconi

Chi farà centro nel periodo natalizio tra il centro storico e il centro commerciale di Teramo? Due voci sorde tra lamentele e marce indietro. Il commerciante è per sua natura silenzioso, lontano dalle polemiche e amico di ogni Amministrazione. L'unico vero problema sembrerebbe il traffico ma dietro c'è molto di più, quasi una questione culturale.

Teramo Ambiente: La ritirata di Gavioli

di Giancarlo Falconi

Gaviolik non sarà più il nostro fumetto preferito. Dopo la Slia, L’Enerambiente, l’Enertech e la Gavioli s.p.a. non ci sarà più un’altra invenzione societaria. La finanza creativa lascerà il campo alla trasparenza pubblica.

Teramo: Scoppia Raccomandopoli

di Giancarlo Falconi

La Guardia di Finanza ha di mole e olio di gomito concluso l'istruttoria sulla Teramo Ambiente. Una pila di documenti per far luce sulla "Mala e male" amministrazione della società compartecipata. Ora si apre un'altra storia...

Quella "Palla" di Mastrodascio

di Miss Marple

L'effetto palla+fontana=pastrocchio al centro di una rotonda potrebbe risultare troppo compresso perchè una rotonda anche se di ragguardevole raggio non è certo una piazza? Teramani incontentabili. O, come velenosamente sostiene qualcuno, fedeli seguaci del partito secondo il quale se non fai niente sbagli...

Teramo: Esposto contro un'insegnante

di Giancarlo Falconi

Una famiglia. Più famiglie. Esposto nei confronti di un'insegnate di scuola elementare per abuso dei mezzi di correzione o di disciplina. L'avevamo anticipato. Subentra una forma di omertà. il fatto che non sia capito al proprio figlio, rassicura e consiglia il silenzio. Per fortuna non è così per tutti. Scatta la solidarietà.

commenti
2