Monte Giove: Quando la Provincia non crede alla segnalazioni dei cittadini...

6
gennaio
2017

Vi scrivo per segnalarvi cosa accade qui, a Monte Giove, in provincia di Teramo.
Ci troviamo a 749 metri di altezza e la neve continua a scendere dal primo pomeriggio di ieri.
Abbiamo chiamato la provincia fino le 22:00 circa di ieri e nel dire " mandate lo spazzaneve perché qui c'è 1/2 metro di neve" l'impiegato che risponde alle chiamate, senza alcuna vergogna e con una tale presunzione, si permette di insinuare" non ci credo" .
Stamattina siamo ancora qui, bloccati in una bufera di neve che continua insistentemente con gente che sta a letto malata e non voglio pensare a cosa accadrebbe se qualcuno si sentisse male; per non parla di persone che si recano a lavoro e che rischiano di non tornare a casa. Io credo che questa situazione non è più sostenibile in quanto ogni anno l'episodio si ripete.
Noi, quindi, vorremmo segnalare attraverso il vostro giornale, questo nostro disagio e problema oltre a denunciare anche la maleducazione e la presunzione dei cari signorini che rispondono al telefono! purtroppo in Italia è così: se non si usano maniere forti non si otterrà mai niente!

NB...A causa delle raffiche di vento che portano con loro la neve, si sono accumulati in diversi punti  20cm, in altri 50cm fino a 100cm.

Lettera Firmata

condividi

12:12
— del —
7
gennaio
2017
Conte del Grisello
Io e il Principe del Pome' aspettiamo una nevicata così anche in Val Cavargna!!!
Ce ne fossero di nevicate così!!!
Prego e spero.
Riguardo a voi: che il buon Dio vi salvi!!
Massimo Moltrasio
Conte del Grisello
22:10
— del —
6
gennaio
2017
Anonimo
Purtroppo e'cosi.Anch'io questa mattina ho chiamato i vigili urbani di loreto aprutino segnalando che in una determinata via del centro storico precisamente via rasetti la neve superava i 30 cm e di mandare qualcuno per pulire la strada.Oltretutto ci abitano molti anziani in questa via e una badante bulgara non ha potuto aprire la porta.Solita risposta.Non e' vero.Attendiamo domani mattina a se la situazione non si sblocca agiremo diversamente.Grazie!
16:04
— del —
6
gennaio
2017
Anonimo
Sentire Brucchi o di Sabatino e' una vera delizia,
Non solo ma addirittura e' stato intervistatodalla giornalista Dorotea Mazzetta, il dirigente e del settore lavori pubblici della provincia di Teramo,il Dott.Di Liberatore,davanti ad un monitor collegato con il sistema GPS ,andate a sentire cosa lo stesso avrebbe detto,quindi dovrei smentire il signore di Monte di Giove,ma ritengo che fra il Signore di Monte di Giove e lo ZELANTE DOTT.DI LIBERATORE, chi MENTE sarebbe quindi ,il dott. Di Liberatore.
Vi prego quindi lettori di questo blog,sentite nella edizione serale di TV super j canale 5634 del digitale terrestre,L'intervista del Dottor Di Liberatore,e nel caso io Mi fossi rincoglionito totalmente,avendo capito male o interpretato male quanto da lui affermato dalla poltrona della sua scrivania della Provincia di Teramo.VI PREGO,RISPONDETEMI su QUESTO SITO dandomi anche del Cogli.........one.
Carlo da Torricella Sicura
13:01
— del —
6
gennaio
2017
Ne Aldo
Chi risponde al telefono in modo scorretto e maleducato è facilmente identificabile ..quindi punibile basta volerlo!!!
11:11
— del —
6
gennaio
2017
Anonimo
Purtroppo non solo le province ci sono anche i comuni che non intervengono come dovrebbero. Quindi quando ti capita come nel mio caso una strada comunale che si congiunge con la provinciale è un disastro...

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.