Video. Emergenza Neve sul Teramano in tempo reale...

6
gennaio
2017
di Giancarlo Falconi

Giovedì 5 Gennaio.
Ore 16.
Prime difficoltà a piazza Garibaldi con il manto nevoso che ha superato i cinque centimetri.
Viale Bovio in tilt per le auto parcheggiate in doppia fila in prossimità di esercizi commerciali.
Ci segnalano dei rami a terra tra viale Cavour e Via Brodolini.


Ore 16 e 35

Piano neve: 44 le ditte coinvolte, due postazioni fisse sulle provinciali nei pressi degli ospedali ad Atri e Sant’Omero
 
 
 
Da stanotte è pienamente operativo il Piano neve dell’ente (quest’anno rafforzato anche grazie ai finanziamenti regionali). Ci sono 44 mezzi privati contrattualizzati con il “servizio a chiamata” e monitorati con il GPS che consente tracciabilità dell’operato e razionalizzazione negli interventi. Particolare attenzione, viste le previsioni meteo è dedicata alla costa, dove i cittadini sono meno abituati ad affrontare bufere di neve. Naturalmente presidiata tutta la montagna e in due zone, le provinciali che conducono agli ospedali di Atri e di Sant’Omero (l’ospedale del comune capoluogo è coperto con il Piano neve del Comune di Teramo) sono previste postazioni fisse per far fronte ad eventuali situazioni critiche. I mezzi dell’ente presidiano la 259 della Vibrata. L’unità operativa della Provincia e quella del Comune capoluogo, inoltre, stanno collaborando con l’obiettivo di integrare i rispettivi interventi.Si ricordano gli strumenti a disposizione dei cittadini per eventuali segnalazioni sulla transitabilità:
i social FB e Twitter
 
Ore 16 e 40.
Problemi a causa di tre tamponamenti sul Lotto Zero direzione Teramo. Nessun ferito ma traffico rallentato.
Ore 17
Problemi sulla Teramo Mare all'altezza di San Nicolò per neve e forte vento. 
Ore 17, 10
Aggiornamento Meteo .it. "Come visibile dall'immagine a corredo dell'articolo, le nevicate più importanti, entro fine evento, sono attese tra Centro Sud Marche, Abruzzo, Molise, poi sul Gargano, sulle Murge baresi, su gran parte della Basilicata e sul Nord della Sicilia. Su questi settori la neve cadrà abbondante, spesso nell'ordine di 30/40 cm fino in pianura, ma accumuli consistenti oltre 60/80 cm o quasi a sfiorare il metro, sui rilievi delle Marche sud occidentali, diffusamente su quelli abruzzesi, settentrionali molisani e localmente anche sul Gargano e sul Potentino".

Ore 17 e 15.
Problemi sulla strada della Val
 Fino. Bisenti, Arsita e Castiglione. Neve e ghiaccio.( Foto: Leo Di Massimo
)
Ore 17 e 20 Aggiornamento Comune di Teramo" Maltempo, al lavoro le squadre di intervento
Oggi alle 15:00 presso il comando della Polizia Municipale, si è riunito il COC (Centro Operativo Comunale) già attivo da questa mattina per l'emergenza neve, alla presenza del sindaco Maurizio Brucchi e dell'assessore Franco Fracassa. Erano presenti anche i dipendenti comunali delle diverse squadre che operano sul territorio e i rappresentanti della TeAm, della Protezione Civile CIVES  della Protezione Civile Gran Sasso.  Analizzata la situazione, sono stati stabiliti gli interventi da attuare immediatamente in queste prime ore e sono state valutate le modalità per provvedere alle operazioni di spargimento del sale e degli spazzaneve.
Oltre agli interventi relativi alla viabilità principale urbana e periferica, si sta già provvedendo ad intervenire lungo le strade che collegano le frazioni e viene assicurata operatività anche lungo i ponti, nel centro storico e nella viabilità pedonale principale.
 Il COC rimarrà  aperto 24 ore su 24 e sarà possibile segnalare eventuali urgenze telefonando al numero 0861.324317.
 Si torna sottolineare l'eccezionalità della situazione, almeno così come annunciato da competenti organismi a livello nazionale e regionale che ribadiscono anche l'imprevedibilità degli sviluppi del fenomeno in corso.
Si invitano pertanto i cittadini ad ottemperare alle disposizioni contenute nella sezione "Precauzioni, Consigli ed Obblighi" del piano neve, che è possibile consultare tramite il sito Internet dell'ente. Tra queste disposizioni figura quella di spazzare la neve dagli spazi antistanti le abitazioni civili e gli esercizi commerciali. Da domani mattina alle ore 8:00, presso la sede dei cantonieri comunali in via Orto Agrario, sarà possibile approvvigionarsi di sale, nelle quantità stabilite dall'amministrazione comunale.Si rinnova il suggerimento di uscire solo se necessario e di adottare la massima cautela, sia per i pedoni sia per gli autoveicoli che devono essere obbligatoriamente essere muniti di catene o pneumatici antineve".

Ore 21 e 10: Riprende a nevicare sulla Teramo-Mare.
Ore 21 e 10: Preoccupazione sull'Aia tra Lanciano e Pescara 
Ore 22: Si segnalano diverse corse di autobus di linee urbane sospese per neve. Senza nessun avviso.
Ore 4 di Venerdì sei Gennaio. Ancora senza luce la zona alta di Colletterrato. 
Ore 6 e 40. Viale Bovio uan lastra di ghiaggio con il mezzo che pressa senza spargere il sale.
Ore 6 e 45. Viale Cavour praticamente isolata con i mezzi che da viale Bovio accumulano la neve.
Ore 6 e 45. Segnalate zona senza luce in tutto il teramano.
 Altro scandalo per pochi centimetri di neve.
Temperatura esterna registrata ore 6 e 46 meno 3,5 gradi.
Ore 7 e 30: Alcune parti di Fonte Baiano risultano senza luce come il quartiere della Cona. 
Ore 9 
Strada provinciale 18 Varano Nepezzano nessun passaggio dei mezzi della Provincia come a Monte Giove. 
Ore 9 Tornata luce a Fonte Baiano risulta ancora isolata la zona alta di Colleatterrato Alto. Circa quattro famiglie senza luce dalla 22 di ieri sera. 
Ore 13...se non dovesse tornare la luce, il sindaco ha chiesto all'enel di montare gruppi elettrogeni.
Ore 13 e 20 aggiornamento protezione civile regionale."
La Sala Operativa della protezione civile regionale a seguito delle previsioni meteo del Centro Funzionale è passata in stato di emergenza h24 dalle prime ore del giorno 5 gennaio. Fin dalla prima mattina si è provveduto a contattare i Sindaci dei 14 Comuni abruzzesi rientranti nel cratere sismico 2016 congiuntamente ai tre Comuni capoluogo (L’Aquila, Chieti e Pescara). Nessuna segnalazione di emergenza veniva comunicata. 100 q.li/Comune di salgemma per usi stradali sono stati forniti ai 14 Comuni del cratere. Nel dettaglio sono stati messi a disposizione le quantità sopra citate ai seguenti Comuni: - Crognaleto: 100 q.li autoparco di Montorio al Vomano; - Valle Castellana: 100 q.li autoparco di Montorio al Vomano; - Rocca S. Maria: 100 q.li autoparco di Colle Faieta; - Cortino: 100 q.li autoparco di Montorio al Vomano; - Montorio al Vomano: 100 q.li autoparco di Montorio al Vomano; - Torricella Sicura: 100 q.li autoparco di Roiano; - Castelli: 100 q.li autoparco di Montorio al Vomano; - Campli: 100 q.li autoparco di Montorio al Roiano; - Tossicia: 100 q.li autoparco di Montorio al Vomano; - Colledara: 100 q.li autoparco di Montorio al Vomano; - Civitella del Tronto: 100 q.li autoparco di S. Omero; - Teramo: 200 q.li autoparco di Montorio al Vomano; - Montereale: 70 q.li autoparco di L’Aquila; - Campotosto: 70 q.li autoparco di L’Aquila; - Capitignano: 70 q.li autoparco di L’Aquila; Il personale della Sala Operativa ha stoccato in serata presso il Parco della Scienza di Teramo una fornitura di 100 q.li di salgemma in sacchi da 25 kg. prelevati con mezzi della colonna mobile regionale presso Rosciano (PE). Nella giornata di ieri 5 gennaio hanno comunicato l’apertura dei COC/Presidi Operativi i seguenti Comuni: - Torre De’ Passeri - Lettomanoppello - Cepagatti - Penne - Pescara - Citta Sant’ Angelo - Lanciano - Teramo - Manoppello - Avezzano - Caramanico Terme Squadre di volontari attivati dalla Sala Operativa hanno svolto varie attività di supporto alla popolazione, tra le quali si segnalano: trasporto medico per prestazioni salvavita nell’entroterra pescarese, intervento di soccorso automobilisti su A/14 zona S. Vito chietino, monitoraggio strade statali e provinciali zone alto Aterno e piana di Navelli, vari interventi nel comune di Teramo. Nella tarda serata e nottata tra il 5 ed il 6 gennaio l’intensificarsi delle apporti nevosi al suolo hanno comportato un peggioramento della viabilità stradale soprattutto nelle zone dell’alto Sangro (province di L’Aquila e Chieti) e sulla A/14 inizialmente nel tratto chietino e successivamente anche sull’intero tratto abruzzese. La Sala Operativa ha coordinato vari interventi di soccorso principalmente con il personale volontario di protezione civile, tra i quali si segnalano interventi di soccorso e trasporto in strutture alberghiere di passeggeri di autobus e automobilisti bloccati nella zona dell’alto piano delle 5 miglio. Attualmente la S.S. 17 risulta chiusa dal km. 118 al k. 149. Disagi dovuti all’interruzione della fornitura di energia elettrica sono stati segnalati nella nottata. L’ENEL, intervenuta prontamente ha comunicato un picco di 5.500 utenze isolate soprattutto nella zona dell’alto chietino (Atessa, Orgogna, Casalanguida, Gessopalena). In giornata le utenze verranno riattivate. La Sala Operativa è costantemente in comunicazione con la Sala Italia del Dipartimento di protezione Civile, con le Prefetture, le Province, con i Sindaci maggiormente interessati dal maltempo e con le sale Operative dell’ANAS e dei gestori delle Autostrade. Nello specifico il DPC segnala la Regione Abruzzo quella più colpita dal maltempo in atto. Pertanto si consiglia di evitare spostamenti non strettamente necessari ed in ogni caso soltanto con mezzi dotati di gomme da neve e/o catene. Nella giornata di oggi, su richiesta dell’ospedale di Castel di Sangro si sta organizzando il trasporto dei pasti per i degenti, dalla sede della ditta fornitrice (Sulmona), mediante mezzi fuoristrada dei volontari di protezione civile. Squadre di volontariato sono state attivate a supporto dei Comuni dio Lanciano, Teramo e Montazzoli, dove sono stati aperti i COC. Risultano aperti anche i COC di Sulmona e Castiglione a Casauria Non sono state segnalate problematiche sulle linee ferroviarie.".

Ore 13 e 30. Il Mercato tradizionale del Sabato, per ragioni direttamente collegate al meteo non si svolgerà nella giornata di Sabato sette Gennaio.
Ore 14 e 30. Il Sindaco Brucchi" Emergenza Enel Spiano risolta. Enel al lavoro per sostituire cavo media tensione per Nepezzano, Varano, Colleminuccio. Nel primo pomeriggio dovrebbe essere sistemato".
Ore 17 e 30 tornata la luce a Colleatterrato
 Alto.
Ore 17 e 50, ci inviano le foto di via Galilei Galieli a San Nicolò, trasformata in un'unica lastra di ghiaccio.
Ore 19 e 40. Aggiornamento Provincia "
Giornata impegnativa per le cattive condizioni atmosferiche su tutta la provincia con forti raffiche di vento neve e temperature sotto lo zero. I mezzi dell'ente e quelli delle 44 imprese esterne sono tutt'ora impegnate sulla lunga rete provinciale, oltre 1600 chilometri di strade, per garantire la transitabilità. 

Da ieri sono al lavoro complessivamente 83 mezzi per mantenere pulite le principali vie di accesso e spandere il sale;ad Atri, sulla provinciale 553, gli operatori della Provincia e la Polizia di Stato sono dovuti intervenire per far ripartire un camion al quale si sono rotte le catene e che è rimasto fermo sulla carreggiata bloccando il transito. Nel triangolo Silvi-Atri-Pineto si sono registrate le situazioni più difficili a causa di una bufera di neve che si è placata solo nel primo pomeriggio. Spazzaneve e sale anche in Vibrata dove le strade più critiche sono la provinciale 8 e la provinciale 3.
Preoccupazioni per le prime ore del mattino di domani viste le temperature sotto lo zero e considerato che la Provincia, in queste ore, ha devoluto circa 1500 quintali di sale ai Comuni che avevano terminato le scorte.

"Disagi inevitabili con condizioni atmosferiche così avverse - dichiara il presidente Renzo Di Sabatino - per questo è necessaria la collaborazione dei cittadini: anche il sale, con temperature sotto lo zero, non riesce a svolgere la sua funzione e a sciogliere il ghiaccio che comunque si riforma un attimo dopo. Tutti devono usare catene e gomme termiche, anche quando la strada è sgombra ci sono pericolosi tratti di ghiaccio".




 





 







 
 
 


 
 
 

 

tags: Cronaca

condividi

1:01
— del —
7
gennaio
2017
Anonimo
Opel agila gomme 4 stagioni nuove montate 2 giorni fa una meraviglia .... premetto abito a colleatterrato alto sono sceso sia ieri che oggi è non ho visto nessun problema basta che si sa guidare e attrezzati e passa la paura
1:01
— del —
7
gennaio
2017
Anonimo
Opel agila gomme 4 stagioni nuove montate 2 giorni fa una meraviglia .... premetto abito a colleatterrato alto sono sceso sia ieri che oggi è non ho visto nessun problema basta che si sa guidare e attrezzati e passa la paura
18:06
— del —
6
gennaio
2017
Giuseppe
Quindi d'inverno, mi par di capire, può nevicare e di conseguenza possono crearsi disagi.
Notizione!!!
Se oggi fosse il 6 giugno...
17:05
— del —
6
gennaio
2017
Anonimo
Le strade di Teramo fanno paura il sale bisognava gettarlo prima che nevicava, se vai verso la montagna tutto pulito percorrenza ok,l'informazione a Teramo è succube della politica purtroppo tutto a posto VERGOGNA........................
17:05
— del —
6
gennaio
2017
Czar
Scusate, ma Teramo non è nell'Abruzzo Saudita...
E' sotto il Gran Sasso...
è anormale che non ci siano per 20/30 gg 10 cm di neve!

Facciamo la cronaca di dove ce ne sono 5 e dove 30?

Non c'è altro da raccontare?
Che i cittadini si premuniscano di gomme termiche o catene e che il Comune faccia quello che può e deve fare...lo stesso la Provincia...
Chi deve lavorare di notte lo faccia...con coscienza ....e che l'Amministrazione controlli..
Buona Befana a tutti..
17:05
— del —
6
gennaio
2017
Anonimo
Lu sale ci serve pe fa li mazzarelle e lu brode mica lu jettame pe la strada?
15:03
— del —
6
gennaio
2017
Blade Runner
TeramAno medio hai ciò che meriti.
Va bene dare le notizie, ma darle tanto per dare...
5 cm di neve a Piazza Garibaldi è una notizia?
Zone senza corrente con pochi cm di neve? Non è la neve ma il vento la causa...
Ma tanto ormai, al tempo di Facebook...
... democrazia digitale...
Sprecata.
14:02
— del —
6
gennaio
2017
Anonimo
Ore 12,05 strada provinciale Teramo Santa Chiara Torticella......nessun accenno di passaggio di spazzaneve,meno male che il presidente Di Sabatino ha detto a super j questa mattina,che sono. Ben 51 gli automezzi spazzaneve fra privati e dell'amm.ne
Con tanto di GPS...........
Carlo
12:12
— del —
6
gennaio
2017
Anonimo
Teramo centro senza energia elettrica ed il Servizio Clienti dell'ENEL che lascia in attesa e non risponde, complimenti per l'efficienza!!!
Come al solito bastano pochi cm di neve per mandare in tilt la città, mi chiedo come facciano in Finlandia o in Norvegia...
11:11
— del —
6
gennaio
2017
Alberto Granado
Tranquilli. Ci pensa fracassa
11:11
— del —
6
gennaio
2017
Vibratiano
In Provinci di Ascoli è stato sparso il sale di conseguenza strade pulite a partire da Maltignano; invece da Sant'Egidio e per tutta la provincia teramana, peracottari come amministratori ed un unica lastra di ghiaccio, imparate a votare pecoroni.
11:11
— del —
6
gennaio
2017
Arturo
Statv a la cas
10:10
— del —
6
gennaio
2017
Sodterm
Ogni volta la stessa storia....
Emergenza neve annunciata con settimane di anticipo, ma i primi a non essere attrezzati e a fermarsi per 5 centimetri di neve sono i tram. Come cazzo fa una ditta così sgangherata a continuare a gestire un servizio pubblico così importante? Per il sindaco Brucchi è normale il grave disservizio che si ripete ogni anno dopo una spruzzata di neve?
9:09
— del —
6
gennaio
2017
Gianni
La strada x il carcere è una lastra di ghiaccio da ieri sera.
Tutto questo x pochi cm di neve.
Il sale sbandierato con il piano neve ......
9:09
— del —
6
gennaio
2017
Anonimo
buongiorno, scrivo dal quartiere (se così vogliamo chiamarlo in quanto sono solo un bel gruppo di palazzine ammucchiate) SAN BENEDETTO. Almeno fino ad ora come PURTROPPO DA PREVISIONI (È SEMPRE COSI OGNI VOLTA CHE NEVICA) qui non è passato nessuno a buttare almeno un po' di sale. Probabilmente i residenti di questa zona non hanno il diritto di poter camminare Almeno a Piedi, e si noi le tasse non le paghiamo.... VOLEVO INOLTRE FARE UN APPELLO A TUTTI QUELLI CHE HANNO PARCHEGGIATO I LORO CAMPER E ROULOTTE NEL PICCOLO PIAZZALE DEL QUARTIERE ORAMAI DA ALCUNI MESI: Signori non ci sono più posti per parcheggiare le auto, terremoto o altro: ci sono le aree attrezzate per questi mezzi, inoltre le ROULOTTE non possono assolutamente stare sulla pubblica strada , mi rimetto alla vostra coscienza per questo appello, Grazie.
22:10
— del —
5
gennaio
2017
INDIGNATO
PERCHÉ tanti sono senza gomme antineve? creando difficoltà alla viabilità e com'è successo oggi sulla Montorio - Teramo, 20 min. di fila. BASTA IGNOTANZA!!!
21:09
— del —
5
gennaio
2017
Tex
Piano neve del Kaiser , oggi alle 16 piazza Garibaldi e viale Bovio con 5 cm. di neve erano nel caos totale per colpa dei soliti coglioni che andavano in giro con gomme liscie , ovviamente vigili urbani in giro zero.
19:07
— del —
5
gennaio
2017
Anonimo
Previsioni da ridere ancora una volta. Forse farà freddo ma la neve è già finita
19:07
— del —
5
gennaio
2017
Anonimo
Ma i teramani capiranno mai che in caso di neve devono usare le auto solo se è indispensabile e solo se sono attrezzati con catene o gomme termiche? Queste capre teramane (da non confondere con le tibetane, più mansuete) che sembra non possano fare a meno di parcheggiare in doppia fila per andare al bar o in sala scommesse si evolveranno mai almeno allo stadio di cercopiteco dotato di buon senso? Per quanti decenni ancora dovremo sopportarli aspettando che si evolvano?
19:07
— del —
5
gennaio
2017
Anonimo
Piano neve ok!!! Le frazioni tutte? O come gli altri anni si fa' "FIGLI E FIGLIASTRI" il sindaco va girando con il fuoristrada "RICORDATE!!!!" se non ci saranno i mezzi spazzaneve chiameremo il sindaco con il suo fuoristrada!!!
17:05
— del —
5
gennaio
2017
Anonimo
abito a colleatterrato, zona quartiere s. benedetto, speriamo che almeno per quest'inverno il piano neve funzioni a dovere senza le solite scuse, ma soprattutto che i privati che anno aderito alla pulizia delle strade lo facciano sin da subito. Non aspettare il giorno dopo, sono pagati per questo, quindi se c'è né bisogno lavorare anche di notte, Grazie.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.