Davide Rosci e quelle sei ore di Libertà...

4
gennaio
2017
di Giancarlo Falconi

Perchè pubblicare un pensiero di Davide?
Perchè ha il sapore della vita e della voglia di vivere.
Non si giudica ma si ascolta.
In questo caso vi invito a sentire.

Da Davide: solo chi ci è passato prima di me penso possa capirmi.

"Vorrei trovare le parole giuste per descrivere la mia gioia ma penso non ci siano aggettivi adatti.
Uscire dal carcere in un momento unico e anche se dopo sei ore sono dovuto rientrare è stato ugualmente stupendo riassaporare la libertà. 
Il 25 dicembre a distanza di oltre un anno e mezzo dal mio ingesso a Castrogno ho ottenuto un permesso premio e tante sono state le sensazioni che mi hanno attraversato.
Sei ore intense che mi hanno ricaricato e dato alla mia famiglia quella serenità che da troppo gli mancava.
La strada è tuttavia molto lunga ma credo di avere la forza giusta per affrontare ciò che ancora mi attende.
Senza un lamento e a testa alta continuo il mio percorso consapevole di dover lottare fino alla fine per mantenere la mia dignità di uomo. 
Anche se recluso sento di essere libero nel cuore e questa attualmente è l'unica cosa che conta.
Ringrazio tutti voi per avermi sostenuto in tutto questo tempo. 
Con infinito affetto....."
Davide

condividi

14:02
— del —
4
gennaio
2017
K69
Forza Davide

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.