Il Cratere si allarga ma per ora rimane un vuoto a rendere. Dentro anche Pietracamela e Fano Adriano...

17
marzo
2017
di Giancarlo Falconi

Vi assicuriamo non c'è nulla.
Il cratere è vuoto.
Mancano gli sgravi fiscali, mancano i soldi.
Quelli veri.
Quelli con lo stesso speso specifico di quei 20 miliardi consegnati alle banche.
Avevamo anticipato con l'emendamento Errani, l'ingresso nel cratere di Isola, Colledara e Castel Castagna.
Oggi si aggiungono Pietracamela, Fano Adriano, Pizzoli, Farindola, Barete e Cugnano Amiterno ma non ci sono le sedie.
Tutti in piedi.
Il cappello a terra.
Ci aspettiamo il riconoscimento dei danni per il maltempo, per le frane, un minimo di indennizzo per la case in fascia A, i farmaci, le strade, le industrie, le imprese, l'edilizia universitaria.
Per ora nulla.
Vi racconteremo delle prossime 24 ore. 
Giù il cappello...

tags: Abruzzo

condividi

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.