La Ricostruzione in Abruzzo: Chi ha paura di raccontare la verità?

14
marzo
2017
di Giancarlo Falconi

Abbiamo controllato la verità raccontata dal consigliere regionale Luciano Monticelli, per conto e dettato, del Governatore D'Alfonso.
www.iduepunti.it/13_marzo_2017/ecco-cari-dalfonso-e-monticelli-come-funziona-un-ufficio-ricostruzione
L'Ufficio speciale per la Ricostruzione della Regione Abruzzo è chiuso come il suo sito.
Nessuno osa protestare.
Nessuna voce dall'ance di Teramo e d'Abruzzo.

L'appaltoterapia è una cura che coinvolgerà tutti gli ordini professionali e nessun disordine morale ed etico.
Nel frattempo gli sfollati, gli sgomberati, attendono.
Illusi.
Ci vorranno anni.
La verità?
In poche righe.
Regione Abruzzo: Sito per la Ricostruzione.
D'Alfonso ordinò l''immediata apertura sul web.
Almeno il virtuale.
Indovinate?
Pagina non Trovata
www.regione.abruzzo.it/usr2016/

Le altre Regioni del cratere?
Regione Marche: www.regione.marche.it/Regione-Utile/Ricostruzione-Marche/Ufficio-speciale-ricostruzione-Marche
Regione Umbria: www.regione.umbria.it/ufficio-speciale-per-la-ricostruzione
Regione Lazio: www.ricostruzionelazio.it/ricostruzionelazio/
Tutti funzionanti e attivi.
Il sito della Regione Lazio ha un'ottima interattività.

La convenzione?
In tutti i siti si parla di convenzione firmata tra le regioni e gli altri Enti locali.
Comuni e Province.
L'Abruzzo?

Indovinate.
Bozza firmata e deliberata dal comune di Teramo ancora nessuna risposta dalla Regione Abruzzo.
Un viaggio di sola andata.
Ciò che sconvolge è il silenzio.
Assordante, pavido, triste, mortificante, delirante da parte di tutti.
Le associazioni di categoria?
I sindacati?
Coperti e umiliati.
La politica che non mangia l'altra politica.
Chi ha paura del Governatore D'Alfonso?
Chi ha osato protestare in nome e per nome di tutti i teramani fuori casa è stato zittito.
Brucchi e Fracassa.
Soli.
Il resto?
Gli altri sindaci?
I consiglieri regionali?
La Provincia?
La Confindustria?
La Confcommercio?
Nel frattempo, nel fantasma dell'ufficio sisma è stato ordinato un computer e qualche mobile.
Grande passo in avanti.

Noi?
Pronti con voi a una clamorosa protesta. 

...e non finisce qui...




 

tags: Abruzzo

condividi

20:08
— del —
14
marzo
2017
Capocantiere 1968
La priorità degli amministratori e politici Teramani, in questo momento, è una sola: ASSESSORI!!! Dell'ufficio per la ricostruzione si occuperanno quando arriveranno (se arriveranno....) i milioni da Roma, allora vedrete come si faranno avanti per mettere la loro faccia di ciocciobelli incravattati e prendere gli applausi e i consensi elettorali, porca miseria.....ma se dobbiamo far sentire il nostro disappunto, non sono d'accordo con i forconi, ma entrare nel palazzo del Sindaco e far volare qualche poltrona dalle finestre si! (prima di entrare ci assicureremo che in strada non passi nessuno, cosi, l'eventuale atterraggio della poltrona, non provochi danni a persone, bisogna proteggere l'incolumità dei cittadini, perchè siamo cittadini e vorremmo essere tutelati dai nostri amministratori e non usati per soli fini elettorali!!!, porca miseria!).
17:05
— del —
14
marzo
2017
indignado$
LA POLITICA E' DIVENTATA ORMAI SCANDALOSA, NON SI VERGOGNANO PIU' DI NULLA. SONO SOLO RAPPRESENTANTI DI SE STESSI E DEI LORO AMICI. OGNI POPOLO HA IL GOVERNO CHE MERITA.
7:07
— del —
14
marzo
2017
Anonimo
SCENDIAMO IN PIAZZA CON I FORCONI ATERAMO NON A ROMA FACCIAMOCI SENTIRE HA QUESTA MASSA DI IGNORANTI CHE SI COPRONO FRA DI LORO...........................
7:07
— del —
14
marzo
2017
Vegeta
D'Alfonso fa' la sua politica ma a Teramo alcuni politici teramani si venderebbero anche la mamma...
Non Capisco D'altronde questa inefficienza

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.