Solo a Teramo.I pizzini della Scuola di Nepezzano...

14
febbraio
2017
di Giancarlo Falconi

Romantica scuola ai tempi di San Valentino.
Alda Merini avrebbe scritto " 

Prima di venire
Portami tre rose rosse
Prima di venire
Portami un grosso ditale
Perché devo ricucirmi il cuore
E portami una lunga pazienza
Grande come un telo d'amore
Prima di venire
Dai un calcio al muro di fronte
Perché li dentro c'è la spia
Che ha guardato in faccia il mio amore
Prima di venire
Socchiudi piano la porta
E se io sto piangendo
Chiama i violini migliori
Prima di venire
Dimmi che sei già andato via
Perché io mi spaventerei
E prima di andare via
Smetti di salutarmi
Perché a lungo io non vivrei"


A Nepezzano osano oltre ogni poesia e prosa.  

Basta con le pec, le comunicazioni via mail.
Basta con i social, basta con i gruppi su watsapp.
A Nepezzano sono diversi e volano sulle ali della fantasia.
Nessuna comunicazione ufficiale con tanto di bollo e contro bollo papale.
Nessuna firma perchè il vero innamorato è timido e anonimo. 
Basta un foglietto bianco, non di carta igienica perchè scarseggia nelle scuole italiane, ma quello delle fotocopie di una macchina senza word.
Non sappiamo chi ha autorizzato i rientri pomeridiani degli alunni della scuola elementare di Nepezzano.
Sappiamo solo di non dimenticare uno spuntino.
Il romanticismo mette fame. 

tags: Il Caffè

condividi

14:02
— del —
14
febbraio
2017
Giancarlo Falconi
Per avere un confronto equo dovrebbe per esempio conoscere la storia del Liceo Classico de L'Aquila. Conoscere realmente il concetto di adeguamento sismico, indice di vulnerabilità e sicurezza diretta e indiretta. Io ho tempo. Posso attenderla.
12:12
— del —
14
febbraio
2017
Daniela Di Lembo
E dove dovrei portarlo? Fargli fare le video conferenze? Firmare per una scuola ancor più sicura non significa che non mi fidi di quella in cui lo mando, altrimenti lo terrei a casa. Se c'è possibilità di migliorare, voglio che avvenga. Mi dispiace che non abbia colto la differenza. Ed ho realmente finito.
12:12
— del —
14
febbraio
2017
Giancarlo Falconi
Lei firma per le scuole sicure e poi porta suo figlio a scuola?
Ho concluso.
11:11
— del —
14
febbraio
2017
Daniela Di Lembo
Gentilissmo signor Falconi, è proprio perché conosco l'ironia che lì mi è sembrata fuori luogo....era usata per criticare il nulla, quando i problemi sono ben altri .....e prima di rispondere ero andata a firmare per la petizione in modo da ottenere scuole sicure.......quindi la leonessa la faccio soprattutto fuori , non dietro una tastiera .... proprio in merito alla scossa, le maestre hanno avvisato via wathsapp , per rassicurarci e darci la possibilità di andare a riprenderli, per chi si sente più sicuro. Quindi non mi sembra che la comunicazione non funzioni e dire diversamente significa denigrare delle persone che non lo meritano. Tutto qui. Ed ho concluso
11:11
— del —
14
febbraio
2017
Presidenza P.C. Castelli
Carmela era per prima un’amica per tutti noi oltre ad essere una volontaria della Protezione Civile Castelli, ricorda il Presidente Andrea Vagnozzi e’ stata sempre disponibile dando sempre il massimo per l’associazione ricoprendo l’incarico di tesoriera e poi proseguendo l’attività da volontaria. Aveva sempre una parola per chiunque e non si arrendeva facilmente, temeraria e altruista aveva un grande cuore e cercava di trovare una soluzione su tutto per tutti. Ora è il momento del silenzio per ricordarla e stringersi attorno al dolore dei famigliari. Ciao Carmela
11:11
— del —
14
febbraio
2017
Alberto Taraschi
Sig. Falconi,
il pizzino è già un passo avanti rispetto al nulla.
I nostri bimbi sono stati spostati dal Girasole per motivi di sicurezza presso gli altri nidi.
Io ho ricevuto solo una semplice telefonata, di cui tralascio i contenuti e le promesse.
Ormai sono 3 mesi che chiedo la comunicazione scritta, soprattutto per una regolarizzazione amministrativa e sicurezza, vedremo se arriverà almeno un pizzino.

Ps: nel frattempo il nido è stato riaperto.
11:11
— del —
14
febbraio
2017
Giancarlo Falconi
Care Mamme coraggio, voi conoscete il termine ironia? Conosce l'indice di vulnerabilità delle vostre scuole? Avete protestato perché non è stato rispettato il dl del 2003? Avete la visionato la scheda di resistenza sismica? Controllate il sito della scuola e sorridete. Intanto oggi 3.8 ad Accumoli e siete qui a far da leonesse da tastiera, poi, in piazza, siamo soli....Viva i pizzini.
10:10
— del —
14
febbraio
2017
Daniela Di Lembo
Ho letto questo articolo e ne sono rimasta profondamente amareggiata. Vorrei informare chi lo ha proposto, lamentandosi della scarsa tecnologia della scuola di Nepezzano, che quei "pizzini" erano stati già precedentemente girati a noi genitori tramite i vari gruppi di Wathsapp e che basta andare sul sito ufficiale della nostra scuola www.scuolesannicolò.it per trovare l'avviso dell'approntamento dei corsi di recupero. Così mi viene legittimamente da pensare che chi si lamenta in realtà ha poca dimestichezza con la tecnologia a cui tanto anela, e che bene hanno fatto le maestre a scrivere anche dei fogli consegnati a mano, in modo da sincerarsi in tutti i modi possibili che ognuno di noi fosse raggiunto da una comunicazione così importante. L'articolo mi ha fatto molto male perché chi lo ha scritto forse ignora che qui a Nepezzano le maestre lavorano con il cuore, che tengono ancora ad un rapporto umano che altrove va scemando, che si può parlare a voce, proporre idee, avere scambi di opinioni che non vengono alterati da una testiera in uno sterile messaggio "ufficiale". Al di là dei problemi strutturali che possono esserci, a Nepezzano conta qualcosa che a qualcuno, perso nella forma, è sfuggito. La sostanza di una realtà fatta di persone che si prodigano e credono in ciò che fanno. La scuola è fatta di persone ed è a loro che affido i miei figli ogni mattina, con fiducia. Diversamente avrei cambiato scuola, cosa che propongo a chi non sa apprezzare questa realtà, finendola con questi clamori inutili. Per me una pec in più o in meno non cambia nulla, cambierebbe molto, invece, una maestra diversa da quelle che abbiamo. All'ironia sul consiglio di portare una piccola merenda risponderei che Elsa Morante diceva che la frase d'amore più vera, l'unica è: "hai mangiato?". E' una frase che di solito dicono le mamme. Ecco chi sono le nostre maestre di Nepezzano.
8:08
— del —
14
febbraio
2017
Mariagrazia
Per essere una che non capisce niente mi sembra che quello sia un promemoria scritto dalle maestre per informare le famiglie, anche quelle che, purtroppo, non possono guardare costantemente il sito della scuola dei loro figli in cerca di circolari. La circolare con tanto di firma del dirigente è sul sito della scuola. Ecco il link http://www.scuolesannicolo.it/files/ADRIANA/avviso_134_recupero_primaria...

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.