Video-Teramo: Il solito autista di Bus che guida con il telefono in mano

12
marzo
2017
di Giancarlo Falconi

Non è il nostro primo articolo.
www.iduepunti.it/18_aprile_2016/teramo-ora-basta-autista-chatta-e-perde-una-fermata
Nessun provvedimento da parte dell'azienda, nessuna sensibilizzazione, nessuna scusa, nessuna alzata di mano da parte dei sindacati.
Altra segnalazione da parte di utenti che non si sentono sicuri, assistiti da autisti armati di cellulare alla guida.
Perchè rischiare un incidente per una telefonata?
Per una chattata?
Nel frattempo sugli autobus di Teramo, i cittadini pavidi, sperano almeno in messaggi positivi.
Una telefonata ti allunga la vita, forse se non c'è linea.
Quella degli autobus di Teramo. 

 

tags: Cronaca

condividi

21:09
— del —
13
marzo
2017
Anonimo
Caro Anonimo delle 15.03, ...se conosco bene il "nostro" collega della Fit, non si presterà ad allestire platee che vengono forzatamente ricercate da altri, tra l'altro citando cose inesatte. Comportamento da bambini.
15:03
— del —
13
marzo
2017
Anonimo
giuste parole SUL sicilia........vediamo cosa rispondono FIT CISL
14:02
— del —
13
marzo
2017
Batman
Caro/a anonimo, mi faccia presente un solo caso a Teramo dov'è è possibile sorpassare l'autobus in fermata!
9:09
— del —
13
marzo
2017
SUL Sicilia
Caro RSA CISL, finalmente leggo qualcosa di parzialmente corretto, che non.vi siete mai opposti alla giusta irrogazione delle sanzioni, x completezza diciamo che non.avete mosso.un.dito x opportvi allexsamziini ingiuste (cito solo licenziamento Matteo "exsai benissimo di cisa chi e di cosa parliamo ) ma vogkio solo precisare che la materia disciolinare e regolamentata dall'art 66 del CCNL 23 luglio 1996 (per le aziende con.meno di 26 dipendenti e non e il.caso della grande BALTOUR, mentre per tutte le altre (BALTOUR comoresa ) si applica il RD148 /31 daTe citato. Visto che l'hai citato e nell'azienda in cui.operi non.viene applicato (oltre 10 ricorso in.materia sono pendenti al.Tribunale di Teramo ) ci spieghi perché non ti 6 mai opposto alla mamcata applicazione delle sanzioni ma voglio essere piu preciso. Solo qualche giorno fa tutta l 'informaziine nazionale si e interessara ed indignata perché un'azienda aveva licenziato un.lavoratore divenuto inabile e tutte le OO.SS hanno scioperato per lui. Cosa avete fatto quando BALTOUR ha licenziato Tonello (divenito inabile alla giuda e idoneo ad altre mansioni) ?
22:10
— del —
12
marzo
2017
RSA FIT CISL
Gentile Sig. Falconi, essendo stato chiamato in causa per il ruolo che ricopro, mi sento in dovere di esporre il mio punto di vista. Per non essere frainteso dico subito che è giusto evidenziare i comportamenti sbagliati, soprattutto se questo può migliorare la sicurezza generale, giusto anche "estremizzare" quello che può sembrare cosa da poco, sempre per lo stesso motivo, la sicurezza che non è mai troppa, e che come sindacato la richiamiamo quotidianamente nei confronti dei lavoratori, contribuendo a "formarla" con corsi mirati. Inoltre, visto che si richiama giustamente l'azione disciplinare, posso candidamente dichiarare che la mia categoria, non si è mai opposta a giuste sanzioni per tali comportamenti, e che le stesse sanzioni sono regolamentate dal CCNL di categoria (autoferrotranvieri) a cui la mia Sigla aderisce, e dal Regio Decreto n. 148 del 1931. Detto questo però, le chiedo la stessa solerzia nel difendere questo esercizio della nostra città, e spero Lei voglia darci una mano ad accedere un riflettore sulla situazione paradossale in cui siamo costretti a operare quotidianamente; Le chiedo di evidenziare i rischi che siamo costretti a prendere nell'esplicazione del servizio per non interrompere lo stesso. Ad esempio pochi giorni fa un nostro collega é stato sanzionato a causa di un'auto che è andata ad urtarlo. Il paradosso però era che il collega stava fermo, occupava tutto lo spazio consentito e disponibile, ma a causa di una riga di mezzaria mancante ha avuto colpa. Questo e molto altro, perché succede a Teramo? Forse per incompetenza di visione del servizio pubblico, dove in altre città viene valorizzato e a Teramo invece "sopportato". In fine, ripeto che quando le critiche sono giuste non fanno mai male, anzi aiutano, ma altrettante quando sono sbagliate come in alcuni commenti, si rischia solo di fare brutta figura e veicolare un pensiero errato verso la nostra categoria, quindi invito quanti non conoscono la realtà dei fatti, a usufruire del nostro servizio e guardare le cose dal punto di vista dell'autobus. Falconi a lei il biglietto lo pago io.
Saluti.
Marco.
22:10
— del —
12
marzo
2017
Anonimo
Caro Batman, si informi, la normativa che cita è stata abrogata anni fa, ora se la segnaletica lo consente è ammesso eccome il sorpasso, ovviamente a sinistra. A destra è ammesso solo in presenza del salvagente.
20:08
— del —
12
marzo
2017
Attento
Caro Falconi...io intendevo dire, come ho fatto anche per il caso "occupazione del suolo pubblico" riguardante un fruttivendolo da voi precedentemente pubblicato, che quando si denuncia una qualcosa di scorretto, lo si dovrebbe fare a 360° e non fermarsi solo a una categoria. Non credo che ho bisogno di fare esempi. ...o sono io che sono troppo attento?
17:05
— del —
12
marzo
2017
ugo sergio crisafulli
Il comportamento e certamente non conforme alle disposizioni contrattuali e di legge. Ma il comportamento delle aziende non aiutano anzi, in certi casi ,avallano " comportamenti " dilaganti, personalmente (da sindacalista ) ho inviato foto inequivocabili alla proprietà di una nota azienda Teramana, però "trattandosi" di un dipendente "fedele " all'azienda nessun provvedimento e stato adottato, mentre per situazioni totalmente inventate, trattando di dipendenti aderenti a O.S. scomode all'azienda scattano pesanti provvedimenti disciplinari (che quasi sempre vengono annullati perché inesistenti. Quindi e chiaro cge nella fattispecie, in qualità di sindacalista condannò il comportamento dell'autista. Fatta là dovuta chiarezza, inviterei però il.giornale a dare voce anche ai lavoratori ed alle aberranti situazioni di lavoro che in questo momento vivono, non posso non criticare l'intervista della trasmissione teleponte al cav Agostino Ballone sulla sospensione in determinati periodi dei congedi parentali, inoltre nella medesima intervista erroneamente lascia intendere che il sottoscritto (rappresentare del SUL ) unitamente ad altre 4 sigle sindacali non abbiamo firmato il.documento della FILT CGIL e che di conseguenza vindiviamo quel documento. Il SUL non condivide affatto il comportamebto dell'azienda. Sono molteplici le violazioni normative che mettono a repentaglio l'incolumità dei viaggiatori (ancor più dell'uso del telefono ) ma ciò non viene approfondito evidentemente fa meno "scenografia" rispetto ai congedi parentali o l'immagine di un autista con il telefono in mano. Auguriamo a tutti un buon viaggio e che Dio ci assista sempre
17:05
— del —
12
marzo
2017
Fausto
Tutti guidano distrattamente con il cellulare in mano.e anche vero che Molti incidenti vengono evitati da autisti di autobus .
14:02
— del —
12
marzo
2017
E
Giancá lasciali perdere gli autisti... Tu addirittura fai i video con il telefonino mentre guidi!!
13:01
— del —
12
marzo
2017
Batman
Cara anonima, le ricordo che il codice della strada vieta il sorpasso agli autobus in fermata a meno che non ci sia il salvagente, e a Teramo non c'è ne sono!
Fermo restando che il gesto non va giustificato, vi informo che se vogliamo fare i pignoli seriamente da domani il servizio pubblico della città di Teramo andrebbe bloccato in gran parte, fermate irregolari, passaggi inadeguati ecc ecc.
Ripeto: FERMO RESTANDO IL GESTO INGIUSTIFICABILE DEL CONDUCENTE.
11:11
— del —
12
marzo
2017
Giancarlo Falconi
Caro attento, lei è poco attento. Attenzione.
11:11
— del —
12
marzo
2017
Anonimo
Oltre al cellulare, sfiorano le auto percorrendo a velocità eccessiva strade strettissime, costringendo chi arriva dall'altro senso a buttarsi a filo del marciapiede, ripartono dalle fermate senza nemmeno guardare se l'auto nel frattempo sta superando, facendo rischiare un frontale al malcapitato di turno. Occorrono maggiori controlli perché sono convinta che siano sempre le solite, poche, mele marce e PERICOLOSE.
9:09
— del —
12
marzo
2017
trissetto
Qualche giorno fa ne ho incrociato uno che fumava
8:08
— del —
12
marzo
2017
Attento
Sbagliato, ma articolo pretestuoso ...da quello poco che si vede.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.