Salta al contenuto principale

Acque nere, bianche e altri odori a cascata nel sottopasso di Piano D'Accio...

4 minuti

Vi ricordate il sottopasso di Piano D'Accio.
Quello famoso per i continui allagamenti e problemi alle pompe di sollevamento?
Esatto, si, sempre la solita storia.
O quasi.

Vi racconto
Era il 2014.

Scrivevamo..." Chi ha collaudato il sotto passo di Piano D'Accio?
Il Comune di Teramo.
Quante interrogazioni fece Giovanni Cavallari sull'opera da non collaudare?
Tante.
Risposte?
Tutte di circostanza e super cazzole varie. 
Che cosa scriveva il Ruzzo dopo l'ennesimo problema di allagamento e di alto rischio idrogeologico?

Era il 2008 " -L’opera, si legge nel comunicato - pur se collaudata dal Comune di Teramo,  deve essere  ancora consegnata all’ATO, con apposito atto,  e solo da quel momento passa sotto la  gestione della Ruzzo Reti S.p.A.: tutto ciò non è avvenuto. Le opere fognarie realizzate dalla Verdebosco S.r.l.  hanno modificato una fognatura   esistente e gestita, quella si,  dalla Ruzzo Reti S.p.A  che non aveva mai creato problemi di funzionamento. La Verdebosco S.r.l., nel progettare e nell’eseguire le opere,  era tenuta ad assicurare la continuità di funzionamento di una fognatura già in esercizio”. In conclusione, la  nuova fognatura, che avrebbe  causato  l’allagamento è stata, secondo la Ruzzo Reti,  progettata e realizzata dalla ditta  Verdebosco S.r.l. “Questa Società – ha precisato il presidente della Ruzzo Reti, Giacomo Di Pietro - solo dopo la consegna provvisoria valuterà l’idoneità dell’opera realizzata”. (Emmelle.it)

Chi era il tecnico progettista?
L'ing Martegiani che si scrive con una M o con tre?
Salutiano le altre due M nostre amiche.
Mariotti e Mazzarelli.
Indovinate quanto ci è costato nuovamente il Sotto Passo di Piano D'Accio per l'ultimo intervento del famoso modello Teramo?
"....determina....Di affidare alla ditta SAMECO SRL con sede in via Pirano 10/g 61010 Tavullia (PU), il servizio di servizio del carico del trasporto e dello smaltimento presso impianto autorizzato del rifiuto vaglio codice CER 190801 prelevato presso i contenitori posti alla base della grigliatura a tramoggia dell'impianto di sollevamento di Piano D'Accio fino alla consegna dell'impianto al gestore del servizio idrico integrato.....Di impegnare la somma complessiva di € 7.040,00".

Dopo 6 anni ancora scrivono di affidare l'impianto al servizio idrico integrato.
Un'opera che non poteva essere collaudata?
Un'opera che pagheremo sempre per tutta la vita.
Quante persone hanno rischiato di morire intrappolate dall'acqua?
Quanti danni dovrà risarcire il comune di Teramo?

L'Opposizione dorme o è complice?
Quando finalmente saranno i dirigenti e i tecnici a pagare per le proprie responsabilità invece di prendere sempre gli ad personam...premi compresi? ".

Dicembre 2015.
Una storia che non avrà mai fine anzi, finirà con i soldi pubblici.
Determina numero 1666.
AFFIDAMENTO MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORIDNARIA DELL'IMPIANTO DI SOLLEVAMENTO DI PIANO D'ACCIO ALLA DITTA ITALTER SRL .
Indovinate.
Altri soldi.
La stessa cifra che avrebbe evitato i i i tanti disagi alle famiglie dei disabili di tutto il comune di Teramo.
Destinata anno dopo anno.
Si legge " DI AFFFIDARE i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria presso l'impianto di sollevamento di Piano D'Accio alla ditta ITALTER Srl con sede in Via Vinciali zona Industriale di Bazzano snc 67100 L'Aquila  per un importo complessivo pari a € 20.000,00 IVA inclusa;
Fate vobis...".

Questa mattina, senza pioggia, tormenta o uragano si presenta allagato.
Un record.
Dai tombini e dalla parte sovrastante è tutto un fuoriuscire di acqua puzzolente e putrida.
Forte odore di urina.
Secondo voi, acque bianche o nere?
Io, sotto, sotto, passo. 

Commenta