150 tonnellate di foraggio da Valbondione ( Bergamo) a Castel Castagna

11
febbraio
2017
di Giancarlo Falconi

Come nasce una catena di solidarietà?
Quella vera e non quella sui post o sugli stati di facebook.

Un'amica, Eleonora.
Sua cugina, Angela.
Due regioni.
Abruzzo e Lombardia.
Due province.
Teramo e Bergamo.
Una richiesta urgente di aiuto da Castel Castagna raccolta dalle telecamere di Teleponte, Serena Suriani e dal sindaco di Castel Castagna Rosanna De Antoniis.
Bergamo chiama Teramo.
Una serie fortuna di coincidenze e l'idea, improvvisa, di spedire quegli aiuti in partenza, a Castel Castagna.
Tutto il resto è la nobiltà del comune e di tutta la comunità di Valbondione.
Il sindaco Sonia Simoncelli, con Gianmario, Daniel, Norma, Rosalia, Osvaldo, Michela, Graziano e Daniele.
Nomi non comuni.
Nomi propri di brave persone.
Grazie. 
 

tags: Il Caffè

condividi

21:09
— del —
11
febbraio
2017
Rita
Sei speciale un grande .Grazie
17:05
— del —
11
febbraio
2017
Anonimo
Questa sì, che è una bella notizia! Grazie alla comunità di Valbondione!
15:03
— del —
11
febbraio
2017
Antoine
Commovente immagine,si percepisce la vera e profonda sensazione della forza costruttrice della solidarieta' umana. Nel buio,nel silenzio ,nella neve,nel fango,nel terremoto ,scopriamo il calore della fratellanza degli amici bergamaschi. Grazie.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.