La Nuova Giunta.Riunione di Futuro In per un passo indietro della Lucantoni. Pronta la Provvisiero?

10
marzo
2017
di Giancarlo Falconi

Ore 18 e 30.
Più o meno.
Più per i soliti ritardatari.
Meno per chi dovrebbe entrare in Giunta.
Riunione nella segreteria di Paolo Gatti.
Via Veneto.

Un consesso di assessori a nove.
Dodo scontato e un consigliere forte di Futuro In.
Si parla da sempre della Provvisiero, Antonini o Salvi.
Non solo una questione di nomi ma di numeri.
Si chiederà a Francesca Lucantoni, la migliore oramai da tempo per Paolo Gatti, di fare un doloroso passo indietro visto il suo importante incarico al comune di Nereto.
Non si può seguire un ufficio delicato come la Pubblica Istruzione con un impegno a 36 ore e due di viaggio per la Vibrata.
Sarà un pomeriggio di lutto in attesa del tavolo politico di Sabato.
Gatti vuole il suo assessore da Cencelli, il sindaco Brucchi è ben consapevole che nove assessori crerà un tumulto nella piazza teramana.
Vi ricordiamo, 200 mila euro di costi per le casse dei cittadini.
Che fare?
Ci sarà il colpo di teatro con una nuova Giunta a sette o si punterà sulla pavidezza dei teramani e alla loro primaverile sonnolenza?
Quattro stagioni.
Per conto nostro, confermiamo, in caso di Giunta a nove, una manifestazione civile al giorno sotto al comune di Teramo.
Fino alla fine.

tags: La voce

condividi

15:03
— del —
13
marzo
2017
anonimo
Carissimo Palese, mi piacerebbe leggerli dai tuoi scritti con la speranza che, per il futuro, ti possano rimanere ben stampati nella memoria.
Facci un elenco e nome per nome ricostrisci la loro carriera politica e ci faremo quattro risate.
Naturalmente mi riferisco alla tua area politica, ivi compreso chi hai appoggiato in passato e chi stai per appoggiare per il futuro.
Non me ne volere.. ma non senti la mancanza del famoso volatile?
13:01
— del —
12
marzo
2017
TOPITTI IL PALESE
Anonimo delle delle 22,10 che vivi sulla luna ? Non leggi i quotidiani di carta stampata e online ? Non vedi in tv tg locali ?
8:08
— del —
12
marzo
2017
Barba59
Ma Dodo Di Sabatino la mattina si specchia? Con quale faccia si guarda? Si era fatto paladino di una giunta 6 e se avesse insistito certamente avrebbe avuto molti consensi. Ma la sua bramosia di potere lo acceca. Non gli fa vedere oltre il suo naso. E si vuole candidare pure a sindaco! E chi lo vota. Ormai lo conoscono tutti!!!
22:10
— del —
11
marzo
2017
Anonimo
Palese, visto che conosci bene il PD perchè non ci comunichi i nominativi di chi sta appoggiando il tuo amico renzi?
20:08
— del —
11
marzo
2017
Anonimo
Ancora una volta si raggiunge lo scandalo politico.
Son stanco e non Voglio nemmeno commentare la giunta a 9.
Come sempre saranno i cittadini a pagare i nuovi assessori: 200.000 più non e' nulla per questi irresponsabili.
0:12
— del —
11
marzo
2017
Autoferrotranviere Autoferrotranvieri
Siamo pronti... come negli anni 80.
21:09
— del —
10
marzo
2017
Capocantiere 1968
Ma porca miseria, siamo andati a Roma a manifestare perchè il nostro territorio ha bisogno di risorse da parte dello Stato e siamo ancora qui a leggere le notizie della Giunta a 8, a nove se non addirittura a dieci assessori? Invece di fare cassa, di tagliare le spese della politica, di non sperperare denaro pubblico, qui a Teramo i nostri Amministratori fanno l'esatto opposto? Allora volete veramente vederci incazzati neri? Ma porca miseria.......
21:09
— del —
10
marzo
2017
Topitti il Palese
La politica cittadina ai minimi storici : PD nel marasma generale , petizioni di richiesta di commissariamento firmate dagli stessi dirigenti che sarebbero commissariati , dimissioni del segretario comunale, lotte fraticide tra "Caini e Abeli in PROVINCIA , totale assenza di una proposta politica territoriale in alternativa alla attuale maggioranza che sino ad ora si è retta su varie stampelle . L'assenza di una efficace opposizione, come al solito porta il Centrodestra pur se diviso a farla da padrone e di fare il bello e il cattivo tempo sul gioco delle poltrone a spese dei cittadini , disastrati prima dalla cattiva politica amministrativa poi affossati del tutto dal terremoto. Nel frattempo Brucchi si barcamena per arrivare a fine mandato con spregiudicate manovre di Palazzo prescindendo dai reali bisogni collettivi .Che fare ? Rimaniamo passivi a guardare ?
Se con il rimpasto a "giunta a nove " si tornerà, a Piazza Orsini i Teramani dovranno in massa manifestà e subito a casa questi speculatori mandà .
21:09
— del —
10
marzo
2017
Luigi
Questa volta i teramani reagiranno ..........AVANTI TUTTA!!!!!!
Mandiamoli a casa per sempre e riprendiamoci la nostra città .

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.